Egidio Meneghetti – Il Lager

Egidio Meneghetti è stato un farmacologo veronese nato nel 1892. Attraversò i due conflitti mondiali, schierandosi durante la seconda guerra mondiale su posizioni dichiaratamente antifasciste per le quali fu ricercato e interrogato nel 1945 dalla famigerata banda Carità. Venne consegnato alle SS per essere tradotto ai lager tedeschi, dopo un breve periodo di reclusione inContinua a leggere “Egidio Meneghetti – Il Lager”

Disco del giorno- Blind Melon – Soup(1995)

Se adesso poteste ascoltare il refrain di No rain, l’unica vera hit della carriera dei Blind Melon di Shannon Hoon, probabilmente tutti pensereste “ah certo, quelli di No rain..” tale e tanto fu l’impatto di quella “canzoncina”, di quel videoclip e di quel disco con l’Ape Maia in copertina nel 1992. Poi il silenzio, assoluto,Continua a leggere “Disco del giorno- Blind Melon – Soup(1995)”

Disco del Giorno…e un po’ di me. – Simple Minds – New Gold Dream(81-82-83-84) (1982)

Ieri ho saputo da un conoscente che il concerto dei Simple Minds previsto in Arena per il 4 Agosto è stato rimandato al 2021. Non mi fa piacere, ma al Covid 19 sembra non si comandi e quindi aspetteremo agosto 2021, speriamo. Peccato perché sarebbe stato sicuramente un bel concerto, tanti della cricca delle superioriContinua a leggere “Disco del Giorno…e un po’ di me. – Simple Minds – New Gold Dream(81-82-83-84) (1982)”

Disco del giorno. Afterhours – Hai paura del buio?(1997)

di Stefano Zorzi Ancora musica Italiana su Out of Time, e in barba alla classifica di Rolling Stone relativa ai migliori 100 dischi Italiani, che gli preferisce il successivo, e molto meno deviato e abrasivo NON E’ PER SEMPRE, il disco del giorno di oggi domenica 28 giugno è il meraviglioso HAI PAURA DEL BUIO?Continua a leggere “Disco del giorno. Afterhours – Hai paura del buio?(1997)”

Out of Time rhymes – Io non respiro (I can’t breathe)

di Stefano Zorzi Io non respiro (I can’t breathe) mi levano il fiato i vostri osceni commenti vomitati, vigliacchi,  da una tastiera Io non respiro (I can’t breathe) quando monta il vostro odio, insensato e delirante, che travolge chiunque diverso da voi Io non respiro (I can’t breathe) mentre lordate l’umanità con i vostri spudoratiContinua a leggere “Out of Time rhymes – Io non respiro (I can’t breathe)”

Un libro per pensare – Dee Brown – Seppellite il mio cuore a Wounded Knee

di Stefano Zorzi Leggere SEPPELLITE IL MIO CUORE A WOUNDED KNEE è decisamente un’esperienza. Un’esperienza commovente! Che personalmente ho ripeto più volte. Ogni volta con maggiore consapevolezza, e con maggior rabbia. Provate, leggete il romanzo, provate a mettervi equidistanti dalle parti in causa e ben presto comincierate a riflettere, a capire e vi sentirete viaContinua a leggere “Un libro per pensare – Dee Brown – Seppellite il mio cuore a Wounded Knee”

Alce Nero (Sioux Oglala) – Non sapevo

Per le desolanti cifre che riguardano l’eliminazione, di fatto, dei Nativi dal suolo del Nord America vi rimando all’articolo già apparso su questo blog il 6 giugno scorso. Sono cifre incredibili e agghiaccianti passate sotto silenzio nel corso di 500 anni. così come è passata sotto silenzio per troppi, troppi anni, la “cultura della terra”Continua a leggere “Alce Nero (Sioux Oglala) – Non sapevo”

Disco del giorno… e un po’ di me. Robbie Robertson – Music For The Native American(1994)

Ho un grande rispetto per la cultura nativa Americana, mi sono avvicinatoal loro mondo fin da bambino. Letture, romanzi, fumetti, western hanno accompagnato la mia infanzia e mi hanno portato, nel corso degli anni, a voler approfondire l’epopea di un popolo, anzi di molti popoli, troppo spesso relegati nell’alveo dei “cattivi” per il solo fatto,Continua a leggere “Disco del giorno… e un po’ di me. Robbie Robertson – Music For The Native American(1994)”

Disco del giorno … e un po’ di me! – Neil Young – After The Gold Rush(1970)

Posso dirvi fin da ora che Neil Young tornerà su queste pagine con altri dischi, tanta è stata la difficoltà e l’indecisione nello scegliere quale album presentarvi del cantautore canadese (e californinao d’adozione). Alla fine la scelta è caduta su AFTER THE GOLD RUSH, terzo album della sconfinata discografia di Neil. E’ l’album che segueContinua a leggere “Disco del giorno … e un po’ di me! – Neil Young – After The Gold Rush(1970)”

Nel canalone – Racconto breve di Stefano Zorzi

NEL CANALONE. Lunedi, 9 febbraio 1998 – San Martino di Castrozza Il dolore non è nemmeno così forte, so che mi son rotto una gamba in più punti, ma non mi fa male. Oppure non lo sento, il male. La paura lo attenua. Sto scivolando da non so più quanti secondi, ho lo zaino attaccatoContinua a leggere “Nel canalone – Racconto breve di Stefano Zorzi”

Two musical tips… due consigli musicali

Rubrica del giovedì dedicata ai consigli musicali!! Oggi anche musica Italiana di qualità! Buona Ricerca!! HAIM – MUSIC FOR WOMEN PT.III (2020) Terzo album per le sorelle Haim. Sicuramente il migliore fino a qui. Rock fresco, intimo, multidimensionale; somiglia da una passeggiata per le vie di Los Angeles. Una piacevole conferma del talento del gruppo.Continua a leggere “Two musical tips… due consigli musicali”

Silvia Bre – Altro Sangue

Silvia Bre, nasce a Bergamo nel 1953, traduttrice, scrittrice e poetessa, nel 2007 vince il premio Viareggio con la raccolta di poesie Marmo, da cui è tratta la poesia di oggi. La poetica di Silvia Bre sembra orientata al togliere, più che all’aggiungere, tanto sono essenziali le visioni tradotte in versi, così come tentasse diContinua a leggere “Silvia Bre – Altro Sangue”

Disco del giorno…e un po’ di me. – Vasco Rossi – Bollicine (1983)

Rolling Stone lo classifica al primo posto fra i 100 migliori dischi italiani. E già questo sarebbe sufficiente per parlarne. Siate d’accordo o no su questa valutazione è innegabile che BOLLICINE sia un signor disco, il migliore senza dubbio della produzione del Vasco nazionale, si contende la palma d’oro con il più maturo LIBERI LIBERIContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me. – Vasco Rossi – Bollicine (1983)”

Piero Calamandrei – Lo avrai, camerata Kesserling…

Firenze, 21 aprile 1889 – Firenze, 27 settembre 1956. Piero Calamandrei fu giornalista, giurista, politico e docente universitario. Fondatore del Partito d’Azione Manifestò sempre la sua avversione alla dittatura di Mussolini, aderendo nel 1925 al Manifesto degli intellettuali antifascisti. Durante il ventennio fascista fu uno dei pochissimi professori e avvocati che non ebbe né chieseContinua a leggere “Piero Calamandrei – Lo avrai, camerata Kesserling…”

Disco del giorno – Joni Mitchell – Blue (1971)

“These songs are like tattoos”, dichiarò Joni Mitchell riferendosi alle canzoni contenute in BLUE, un album che definirei meravigliosamente “obliquo”: è un disco che al primo, primissimo ascolto, oserei dire fin dalle prime note di All I Want, ti prende e ti porta negli anni ’70 a chiaccherare di melodie con David Crosby e diContinua a leggere “Disco del giorno – Joni Mitchell – Blue (1971)”