Disco del giorno…. e un po’ di me. Rolling Stones – Sticky Fingers (1972)

Bene, stiamo parlando di una delle pietre miliari del Rock ‘n’ Roll. Di un album che ha fatto la storia, che contiene almeno sei, sette canzoni che hanno fatto epoca, di cui tutti hanno sentito almeno parlare per lo scandalo della copertina di Warhol con la zip vera. E poi è stato il primo disco senza Brian Jones, che era andato a rimpinguare il triste club dei “27” e che probabilmente stava jammando con Jimi, Janis e Jim.

E poi la prima canzone, quella che apre il disco è quella Brown Sugar, distruggi classifiche, per quel riff assurdo, inimitabile ma straimitato di Keith Richards. E insieme a lui, il frontman per eccellenza dell’epoca, quel Mick Jagger che ancora oggi, 48 (quarantotto!) anni dopo zompa sui palchi con l’energia di un ragazzino, e la sezione ritmica più affidabile longeva della storia del rock formata da un batterista jazz (pensa te, i casi della vita a volte) e un bassista (che studiava da pianista) aggregato agli Stones nel ’62 perché possedeva il basso e l’amplificatore che servivano alla band.

Ora dimenticatevi tutto quello che ho detto finora, andate alla traccia cinque del disco, anzi no, sentitevi tutte d’un fiato Sway, Wild horses e Can’t you here me knockin (su questa occhio all’organo di Billy Prsston) che sono tre super pezzi, subito dopo, come dicevo alla traccia cinque, troverete You Gotta Move, gran bel root blues, ma paragonato agli altri pezzi del disco, mmmh, insomma… certo ci sta, è un super intermezzo ma non è Wild flowers, ecco. Bene, fatela suonare: sentite la fantastica slide guitar di Mick Taylor, le voci ebbre (che ubriache è politically uncorrect…) di Jagger e Richards?

OK, adesso immaginate quel pezzo suonato su un’acustica e cantato da 5 Amici (maiuscola non casuale, dato che dopo 35 anni sono ancora Amici) sbronzi non meno di Jagger e Richards, in una non meglio definita città italiana, per una roba durata tipo venticinque minuti, che a Michele gli dolevano i polpastrelli e al Lele ormai era venuto mal di gola, mentre gli altri tre facevano i cori. La migliore cover della cover di You Gotta Move, mai suonata al mondo. Ve lo garantisco. Almeno per noi che avevamo 18 anni e eravamo pronti a prendercelo quel mondo, o almeno così pensavamo allora.

Bando alla nostalgia e vediamo sempre il bicchiere mezzo pieno, la traccia successiva Bitch è un funky, anzi no è un soul, anzi no è un blues o forse un rock… boh, è senza dubbio un gran pezzo che rilancia il disco, poi arrivano I Got The Blues e a tutti appaiono immediatamente chiare due cose, la prima: il perché ci sia Mick Taylor al posto del povero Brian Jones; la seconda: che Billy Preston è un grande organista. Poi Sister Morphine, con la slide stavolta affidata a Ry Cooder ( e hai detto niente…) e le liriche di Marianne Faithfull, così che sembra un pezzo di Lou Reed, riadattato in salsa Stones. Dead Flowers è un gioiellino spesso dimenticato, con le due chitarre a rincorrersi per tutto il pezzo. E Moonlight Mile chiude più che degnamente un album incommensurabile, senza tempo, che non invecchia mai neppure dopo 48 anni. E pensate che dopo questo capolavoro Mr. Jagger e Mr. Richards, con i loro sodali, hanno consegnato al mondo EXILE ON MAIN ST. Vi siete accorti di essere tutti sudati? OK, ripartite da traccia 1 e Buon Ascolto!!

Classificazione: 5 su 5.

THE ROLLING STONES – STICKY FINGERS (1971)

Per Approfondire: BEGGAR’S BANQUET (1968), LET IT BLEED (1969) EXILE ON MAIN ST. (1972), SOME GIRLS (1978)

Artisti similari: Per contestualizzare THE BEATLES, THE WHO, CREAM poi BLACK CROWES, BLIND MELON,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: