Disco del giorno … e un po’ di me! – Neil Young – After The Gold Rush(1970)

Posso dirvi fin da ora che Neil Young tornerà su queste pagine con altri dischi, tanta è stata la difficoltà e l’indecisione nello scegliere quale album presentarvi del cantautore canadese (e californinao d’adozione). Alla fine la scelta è caduta su AFTER THE GOLD RUSH, terzo album della sconfinata discografia di Neil.

E’ l’album che segue l’ottimo EVERYBODY’S KNOW THIS IS NOWHERE, e si infila nel mercato discografico americano sull’onda del successo del supergruppo Crosby, Stills, Nash & Young con il quale aveva già pubblicato DEJA VU, e stava per pubblicare 4 WAY STREET. Ed è anche l’album che precede il successo di HARVEST del 1972 che sbancherà le classifiche negli states e in Inghilterra. Poteva essere un disco di transizione, ma la transizione non fa parte dell’indole di Neil Young che: primo, non è un novellino visti i trascorsi con i Buffalo Springfiled; secondo: è abituato a metterci la facci sempr e a puntare sempre al meglio, così radunati tre quarti dei Crazy Horse, Greg Reeves al basso e un govanissimo Nils Lofgren alla chitarra, sforna il disco.

E che disco! Altro che transizione: sono undici brani insinuanti impregnati della delicatezza del tipico west coast sound. Per lo più dall’indole acustica ma pervase di elettricità subliminale, parlano per lo più d’amore (Tell me why, Don’t let it bring you down) ma toccano anche temi scottanti, e attuali come il razzismo (Southern Man) o l’ecologia visionaria (After The Gold Rush).

Insomma se EVERYBODY’S… aveva gettato le basi del Neil Young più energico (il disco è cointestato ai Crazy Horse), AFTER THE GOLD RUSH definisce un altro modello, quello che sarà seguito da innumerevoli schiere di cantautori. Quattro stelle e buon ascolto!

Classificazione: 4 su 5.

NEIL YOUNG – AFTER THE GOLD RUSH (1970)

Per Approfondire: EVERYBODY’S KNOW THIS IS NOWHERE (1969), HARVEST (1972) LIVE RUST (1979), FREEDOM (1989)

Artisti: Buffalo Springfield, Crazy Horse, Crosby Stills Nash & Young, Stray Gators

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: