Sull’isola deserta: 10 libri e 10 dischi e 10 film imprescindibili.

di Stefano Zorzi

Proviamo a fare questo esercizio: domattina vi trasferite sulla più remota isola dell’arcipelago polinesiano, lontano da tutto e da tutti, forse per sempre. Avete la possibilità di allietare il vostro soggiorno con 10 libri, 10 dischi e 10 film. Quali scegliete? Io ci ho provato…. ardua impresa, dato che le avrò cambiate almeno 30 volte, però alla fine tre liste sono uscite, e meno male che era solo un ‘esercizio…!

Vediamo un po’ cosa è saltato fuori….

10 Libri che non possono mancare…

  1. Omero – Odissea: il viaggio per eccellenza! imprescindibile
  2. Astrid Lindgren – Kalle Blomqwist: il primo “giallo” che ho letto, avevo 9 anni… non ho più smesso.
  3. Oscar Wilde – Il ritratto di Dorian Gray: posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni
  4. Antonio Salgari – Il Corsaro Nero: l’ho letto 10/12 volte. Il fascino dei Caraibi
  5. Umberto Eco – Il nome della rosa: Umberto Eco.
  6. Bruce Chatwin – Patagonia Express:viaggiare con occhi diversi, come Chatwin.
  7. Luis Sepulveda – Le Rose di Atacama: mi manca Luis, mi manca. Testimone dei nostri tempi bui
  8. Joe R. Landsdale – Mucho Mojo: un uomo che inventa Hap & Leonard avrà la mia perenne stima. Infatti ho letto qualsiasi cosa abbia scritto.
  9. Dante Alighieri – La Divina Commedia: vi svelo un segreto, porto solo l’Inferno…sapete come si dice “il Paradiso per il clima e l’Inferno per la compagnia”
  10. Jo Nesbo – L’uomo di neve: un po’ di brivido alla Nesbo non guasta mai

10 dischi che non possono restare a casa…

  1. The Clash – London Calling: il Mio disco, quello della consapevolezza! Mito!
  2. Bruce Springsteen – Darkness on the edge of town: Il Boss ai suoi massimi livelli…
  3. Jimi Hendrix Experience – Are you experienced?: lui è Jimi Hendrix e questo disco racchiude tutta la storia del blues e di suo figlio il Rock’n’Roll e del suo figlioccio il rock. Se ne è andato troppo presto….
  4. R.E.M – Document: 4 nerd sognatori che hanno conquistato il mondo con la poesia in musica. Fenomeni.
  5. The Gang – Storie d’Italia: Vedi il commento ai Clash per quanto riguarda il Rock Italiano. Che lotta con Le radici e le ali…..
  6. Led Zeppelin – II: scusate, ma di cosa stiamo parlando?
  7. Simple Minds – New Gold Dream (81-82-83-84): ci devono essere. Vi basti sapere questo….
  8. Litfiba – 17 Re: per tutti quelli che affermano che la scena Rock italiana non vale la pena….
  9. U2 – Under a blood red sky: Signori e signore, gli U2! Una meraviglia… dal vivo poi…
  10. Fabrizio De Andrè – Non al denaro non all’amore ne al cielo: qualsiasi titolo di Faber sarebbe stato adeguato, credo basti questo…

10 film da portare

  1. Sam Pechinpack – Il Mucchio Selvaggio: il film western! Un mito assoluto!
  2. Stanley Kubrick – Eyes Wide shot: forse il più visionario film di Kubrick, lo vedo e rivedo sempre volentieri…
  3. Federico Fellini – La Dolce Vita: provate a vedere la versione non censurata e capirete perchè Fellini è un Dio della celluloide.
  4. Kevin Costner – Balla Coi Lupi: L’epopea del West vista dalla parte giusta, quella dei nativi americani. Mi sembra di ricordare 7 Oscar, pochi…. Kevin Costner impareggiabile…
  5. Quentin Tarantino – Bastardi senza gloria: avrei potuto mettere Kill Bill, ma erano 3 capitoli, avrei potuto mettere Pulp Fiction ma magari passava per banale, avrei potuto mettere le Iene o dal Tramonto all’alba, avrei potuto mettere… e che cazzo, Tarantino è!
  6. Kathryn Bigelow – Point Break: può l’amicizia fra due esseri umani sopravvivere alla legge, alle regole, all’amore, alla vita, alla morte? Ditemi chi dopo aver visto il film non avrebbe voluto provare un lancio da 10.000m col paracadute?
  7. Alfred Hitchcock – La finestra sul cortile: il maestro del giallo o se preferite il padre del thriller, Basta?
  8. Mel Brooks – Frankenstein Junior: Se “lupo ululì e castello ululà, vuol dire che SI PUO FARE!! ha lottato alla grande con Mezzogiorno e mezzo di fuoco: inutile sottolineare che Mel Brooks è un genio, vero?
  9. John Landis – The Blues Brothers: è cominciato tutto da qua! Da vedere e rivedere, rivedere, rivedere…. John Belushi, ma tanto Dan Aykroid e John Landis?
  10. Walter Sellers – I diari della motocicletta: il mito del Che prima che divenisse il Che… meditate gente meditate…

Allora, le ho buttate giù di corsa, ho finito 5 minuti fa, le avrei già cambiate almeno venti volte, ma non si può e non si deve!!

Provate anche voi e, se non conoscete qualcuno dei titoli elencati, cercateli, guardateli, leggeteli, ascoltateli e poi mandatemi tranquillamente a quel paese…. tanto io sto sull’isola deserta….

Buona visione, lettura e ascolto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: