Le Interviste impossibili: Wolfgang Amadeus Mozart e la musica moderna!

Tornano le esclusive interviste di Out Of Time, oggi intervistiamo un genio assoluto della musica: Wolfgang Amadeus Mozart, che ci ha gentilmente ricevuti a Salisburgo per queste quattro chiacchiere su musica e società. Partiamo dai… Out of time: Grandissimo piacere conoscerla, Herr Mozart, onorati di poter parlare con lei? Come andiamo? Wolfgang Amadeus Mozart: unContinua a leggere “Le Interviste impossibili: Wolfgang Amadeus Mozart e la musica moderna!”

Viva Diego! El dies! El Pibe de Oro!

di Stefano Zorzi Napoli, 29 giugno 1986. Domenica, ma non una domenica qualunque, Stasera c’è la Partita. Fra i militari di leva della immensa immensa Scuola Specializzati Trasmissioni di San Giorgio a Cremano anche il sottoscritto. Con i commilitoni ci stiamo organizzando per vedere, turni di servizio permettendo, la Partita. La Partita. La finale delContinua a leggere “Viva Diego! El dies! El Pibe de Oro!”

Dov’è il limite alla violenza verbale e, soprattutto, chi lo fa rispettare…?

di Stefano Zorzi Magari a qualcuno, forse a tanti, farà ridere. Mi auguro di no ma, purtroppo, sono sicuro di si, e volendo il nocciolo dl problema sta proprio qua: in coloro che ridono, o fanno spallucce senza indignazione. A qualcuno, già lo so, darà fastidio il fatto che venga data visibilità a queste delirantiContinua a leggere “Dov’è il limite alla violenza verbale e, soprattutto, chi lo fa rispettare…?”

Ritorno al Fuoco. Gang: Ancora sulle barricate, ma con saggezza

di Stefano Zorzi I lettori del blog della prima ora ricorderanno che il primo articolo del Blog, il primissimo Disco del giorno…e un po’ di me era dedicato ai Gang dei fratelli Severini e nello specifico a quel capolavoro intitolato Le Radici e Le Ali (1991). Bene, quelle poche e acerbe righe erano una sortaContinua a leggere “Ritorno al Fuoco. Gang: Ancora sulle barricate, ma con saggezza”

Exploring the Rapid Eye Movement: gli anni della gioventù… (parte 1)

di Stefano Zorzi Affermano quelli che “ne sanno” che il R.E.M. (Rapid Eye Moviment) sia il punto più profondo del sonno e contemporaneamente il momento in cui si formano i sogni che allietano o angustiano le nostre notti. Certo è che i quattro ragazzi di Athens, Georgia,  che scelsero questa sigla per rappresentare la loroContinua a leggere “Exploring the Rapid Eye Movement: gli anni della gioventù… (parte 1)”

Brevi chiacchiere su un ex grande paese che non sa più pensare…

di Stefano Zorzi Per la prima volta sul blog un argomento che, purtroppo, non è Out of Time, anzi è strettamente attuale. Leggo troppe schifezze, sui giornali, sui social, le sento in TV, alla radio e mi pongo domande, magari retoriche. Faccio fatica a trovare fonti di informazione attendibili e mi trovo in difficoltà. NonContinua a leggere “Brevi chiacchiere su un ex grande paese che non sa più pensare…”

Living at the end of a gun… Calvin Russel, genio sconosciuto, gli anni NEW ROSE Records

di Stefano Zorzi All’inizio degli anni 80 in Francia e in buona parte d’Europa, Italia compresa la New Rose Records inizio la pubblicazione e la distribuzione di tutto un catalogo di artisti d’oltreoceano collegati al filone Punk e American Roots alternativo. Nelle mani degli appassionati del genere, veri fans per altro, capitarono quindi artisti pocoContinua a leggere “Living at the end of a gun… Calvin Russel, genio sconosciuto, gli anni NEW ROSE Records”

C’è posta per noi… A Letter To You – Bruce Springsteen and the E-Street Band

di Stefano Zorzi Ci sono Artisti, non moltissimi, i cui dischi compro a prescindere: a prescindere dalla qualità, a prescindere dal periodo, a prescindere da tutto: per il solo fatto che è uscito il nuovo disco di. Spesso sono state delusioni, sempre compensate però dalla grandezza dell’autore o dall’importanza che lo stesso ha avuto nellaContinua a leggere “C’è posta per noi… A Letter To You – Bruce Springsteen and the E-Street Band”

Lenny Kravitz, una carriera fra genio e opportunismo?

di Stefano Zorzi Nella “pausa estiva”, chiamiamola così ho ascoltato, suonato e (ahimè) cantato davvero tanta, tanta musica. La più varia. Dai classici del rock’n’roll anni ’50-’60, ai classici italiani senza epoca, alla “mia” Americana (nel senso più vasto del termine), al rock più recente e moderno: un po’ di tutto insomma, non facendomi mancareContinua a leggere “Lenny Kravitz, una carriera fra genio e opportunismo?”

Cari amici followers…

di Stefano Zorzi ebbene si, vi ho detto una piccola bugia. Avevo promesso il ritorno dalle vacanze del Blog il 31 agosto e invece ho fatto slittare la ripresa delle pubblicazioni fino ad oggi… bugia “bianca” dai, come si suol dire, a fin di bene. Già, perché questo mese abbondante è servito a ricaricare leContinua a leggere “Cari amici followers…”

Riscopriamo un grande album. Metallica – Master of Puppets (1986)

di Stefano Zorzi Il Metal è una branchia del rock a se stante, e non è mai stato in cima alle mie classifiche d’ascolto, tuttavia gruppi come i Metallica e album come Master of Puppets non sono stati scritti per lasciare indifferenti ne le masse di fans ne gli ascoltatori per così dire , casuali,Continua a leggere “Riscopriamo un grande album. Metallica – Master of Puppets (1986)”

Disco del giorno. Psychedelic Furs – Made of Rain (2020)

di Stefano Zorzi Un disco dei Furs dopo ventinove anni? Un’occasione troppo ghiotta da lasciarsi sfuggire. E quindi via con l’ascolto con i soliti dubbi, normali, di quando una band riprende a suonare assieme dopo un lungo periodo…ma trent’anni non sono un lungo periodo: sono una vita! Una vita! The Psychedelics Furs non hanno bisognoContinua a leggere “Disco del giorno. Psychedelic Furs – Made of Rain (2020)”

Poesia della sera. William Ernest Henley – Dal profondo della notte che mi avvolge…

Uno dei poeti maggiormente amati dal grande, grandissimo Nelson Mandela, ci accompagna verso la fine della giornata con questi versi di ribellione! Buona Lettura!! WILLIAM ERNEST HENLEY – DAL PROFONDO DELLA NOTTE CHE MI AVVOLGE.. Dal profondo della notte che mi avvolgebuia come il pozzo più profondo che va da un polo all’altro,ringrazio gli deiContinua a leggere “Poesia della sera. William Ernest Henley – Dal profondo della notte che mi avvolge…”