Disco del giorno – Breeders – Last splash (1993)

La prima volta che incrociai i Pixies rimasi folgorato da quell’idea di pop-noise-punk-rock che sprizzava da ogni nota della band di Boston. La sezione ritmica era composta dal batterista David Lovering e dalla bassista Kim Deal. La personalità debordante del chitarrista Black Francis gestiva il gruppo in maniera quasi monarchica, cosicchè Kim Deal decise diContinua a leggere “Disco del giorno – Breeders – Last splash (1993)”

Two Music Tips – Due consigli…

Novità! Ecco la nuova rubrica di Out Of Time, quella del giovedì sera: due consigli musicali per la settimana ventura. Due album da scoprire. Per ogni album, Titolo, Genere, 15 parole di descrizione e il link a cui ascoltarlo, oltre la copertina dell’album e le stelline di valutazione. Così giusto per gradire. Vi auguro buoneContinua a leggere “Two Music Tips – Due consigli…”

Linton Kwesi Johnson – Reggae Fi Peach

Oggi mi va di sperimentare! Vi invito a fare una ricerca sul web relativa a Linton Kwesi Johnson, il nostro poeta di oggi. Nella maggior parte delle pagine lo troverete indicato come cantante dub giamaicano, cantante reggae dub e così via. solo in alcune queste definizioni si aggiunge quella di poeta, ed è su questaContinua a leggere “Linton Kwesi Johnson – Reggae Fi Peach”

Disco del giorno… e un po’ di me! Bon Jovi – Blaze of Glory

Premetto, magari deludendo qualcuno, che i Bon Jovi non sono la mia band preferita nel panorama rock: l’Hair Metal non è mai stato una gran passione anche se tutto sommato è un genere ascoltabile. Ai Bon jovi va però riconosciuta l’onesta intellettulae di essere rimasti fedeli a se stessi sia agli inizi della carriera, quandoContinua a leggere “Disco del giorno… e un po’ di me! Bon Jovi – Blaze of Glory”

Disco del giorno…e un po’ di me. Justin Johnson – Drivin’ it down

Della mia passione, insana, per il blues vi ho parlato chiacchierando di Texas Blues e degli ZZ Top qualche tempo fa, oggi voglio invece presentarvi, se non lo conoscete già, un giovane chitarrista americano che sta strabiliando il mondo con la sua tecnica e il suo approccio all musica. La sua passione è la cosiddettaContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me. Justin Johnson – Drivin’ it down”

Disco del giorno…e un po’ di me! – Depeche Mode – Music for the masses

Sono un grande appassionato di musica dal vivo, non mi sono mai piaciute, neppure da ragazzino, le discoteche e ballare, di conseguenza ho sempre guardato con occhio dubbioso tutto quello che veniva etichettato come elettro-qualcosa. Troppi ritmi in loop, poche chitarre, sintetizzatori sparati in tutte le salse… no, non ha mai fatto davvero per meContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – Depeche Mode – Music for the masses”

Disco del giorno…e un po’ di me. – Wilco – Yankee Hotel Foxtrot

Immagino ognuno di voi, almeno quelli che c’erano da “grandi”, da adulti ricorderà dov’era e cosa stava facendo quando gli jahdisti suicidi di Al Qaeda attaccarono il World Trade Center, le cosiddette Torri Gemelle. Il cuore commerciale del mondo occidentale! Io ero a Torino, da un cliente, incredulo assistevo a quelle scene drammatiche e surrealiContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me. – Wilco – Yankee Hotel Foxtrot”

Disco del giorno…e un po’ di me! – Beatles – Revolver

Devo essere sincero, pur riconoscendo loro infiniti meriti nella divulgazione di un certo tipo di musica e anche di un certo “way of life” negli anni ’60, I Beatles non sono mai stati la MIA band preferita. Li ascoltavo, ovviamente, da ragazzino, strimpellavo Let it Be e Michelle alla chitarra, ma se dovevo mettere unContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – Beatles – Revolver”

Disco del giorno – Fabrizio De Andrè – Crêuza de mâ

Che Fabrizio De Andrè sia stato un genio della musica e della lettartura è indubbio. Che sia stato un personaggio spesso “contro”, altrettanto. Ma nel 1984, nell’Italia della Milano da bere e del post post disimpegno, presentare un disco in dialetto ligure e pensare di venderlo era, oggettivamente un’idea folle. Assolutamente folle ma in lineaContinua a leggere “Disco del giorno – Fabrizio De Andrè – Crêuza de mâ”

Disco del giorno. – The Knack – Get the Knack

E’ pensabile resistere più di 40 anni nel mondo del Rock con una, una, sola canzone famosa? Si, se quella canzone è My Sharona, l’inno rock che tutti, proprio tutti, appassionati o no di rock conoscono. Il riff è universale, il tiro della canzone incrdible, il ritornello orecchiabile: ecco, il gioco è fatto. Eppure iContinua a leggere “Disco del giorno. – The Knack – Get the Knack”

Disco del giorno…e un po’ di me! – ZZ Top – Tres hombres

Davvero, fino all’età di dieci, undici anni non avevo idea di cosa fosse il Blues; poi nel 1978 sulla Tv di stato passò una serie televisiva, che oggi chiameremmo fiction, dal titolo Radici che narrava l’epopea della famiglia di schiavi Kinte nell’America degli anni di Abramo Lincoln e del decreto Abolizionista. Una storia parallela adContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – ZZ Top – Tres hombres”

Disco del giorno… e un po’ di me! – Velvet Undeground & Nico

Quando si parla dei Velvet Undergorund, si fa spesso riferimento al fatto che siano stati fonte di ispirazione per un infinito numero di band “moderne”. Insomma chi li ascoltava era invariabilmente tentato dal rpovare a suonare. Le due personalità debordanti di Lou Reed e John Cale creavano quella tensione latente all’interno del gruppo, che assiemeContinua a leggere “Disco del giorno… e un po’ di me! – Velvet Undeground & Nico”

Disco del giorno…e un po’ di me! – Bruce Springsteen – Nebraska

L’incontro col Boss avviene in maniera poco ortodossa, almeno per quelli che erano i miei parametri di scelta negli anni ’80, il primo album di Springsteen comprato è stato Born in the Usa, forse l’album di maggior successo commerciale del caro Bruce, ma di certo non il più significativo dal punto di vista artistico. LoContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – Bruce Springsteen – Nebraska”

Disco del giorno…e un po’ di me! – Jeff Buckley – Grace

Lo so, lo so bene purtroppo che l’anniversario della morte di Jeff Buckley era ieri, ma ho un problema personale con le ricorrenze: compleanni, anniversari, feste comandate, negli anni mi sono apparse sempre più ipocrite, false, solo in rarissimi casi animate dalla vera essenza del ricordo. E quindi celebro fuori contesto, magari vado il giornoContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – Jeff Buckley – Grace”

Disco del giorno…e un po’ di me! – U2 – Boy

Qualche notte fa ho sognato di attraversare l’Irlanda da sud a nord in un viaggio attraverso l’arte Irlandese, ma i miei sogni sono spesso agitati e farraginosi, no li ricordo bene, però una cosa mi è rimasta in testa, ma quanti artisti Irlandesi e Nord-irlandesi hanno influenzato, alcuni anche in maniera decisamente incisiva la miaContinua a leggere “Disco del giorno…e un po’ di me! – U2 – Boy”